Inviato da il
SOCIAL:

Morricone contro il metodo di insegnamento della musica a scuola

Ennio Morricone si scaglia contro la mancata riforma del sistema di insegnamento musicale scolastico: metodologie sbagliate, strutture non adeguate e insegnanti poco preparati starebbero alla base dell'allontanamento dei giovani dalla musica, del loro scarso interesse per questo mondo troppo poco conosciuto e apprezzato.

Morricone contro il metodo di insegnamento della musica a scuola

E' un'istituzione nel nostro panorama musicale, un compositore che ha toccato vette altissime, orgoglio nazionale di fama mondiale: 70 milioni di dischi venduti, più di 500 colonne sonore cinematografiche firmate, un Oscar e numerosissimi altri premi e riconoscimenti. Una carriera come poche, quella di Ennio Morricone, che di cose da dire sulla musica, suo pane quotidiano da una vita, ne ha tante. Compresa una dura critica alle scuole italiane e ai suoi docenti, colpevoli di non impegnarsi adeguatamente affinché i ragazzi si appassionino alla musica. 

 

"Gli educatori usano metodi sbagliati" afferma Morricone, il quale ritiene che l'uso del flauto come strumento principale di insegnamento appiattisca l'interesse degli studenti. Le strutture scolastiche poi, di certo non aiutano: "Bisognerebbe dare a tutte le scuole un impianto per ascoltare la musica e un corredo di una trentina di incisioni discografiche importanti, da fare ascoltare agli studenti come esempio degli argomenti teorici". Morricone, dunque, si scaglia contro la mancata riforma del sistema di insegnamento musicale scolastico, oggetto di critiche da parte di molti direttori d'orchestra, tra i quali è diffusa l'opinione che l'organizzazione scadente e le metodologie non adeguate stiano alla base dell'allontanamento dei più giovani dal panorama musicale. "Servirebbero dieci anni per cambiare le cose, basandosi su due aspetti fondamentali: nuovo programma e nuovi insegnanti preparati, attraverso corsi di formazione, a svolgere quel programma". Il Maestro fa l'esempio della Germania, decretata la nazione da cui prendere esempio:  "In Germania ogni famiglia suona Bach con il flauto dolce e il pianoforte o addirittura il clavicembalo, cantando e leggendo gli spartiti. Quella è la vera nazione musicale, non l'Italia".

 

Pochi giorni fa il celebre compositore si era scagliato contro il rock e contro la scelta degli organizzatori delle Olimpiadi di Londra di usare canzoni di band come Clash, Sex Pistols e Muse per le colonne sonore della rassegna olimpica: "Non conosco questi gruppi... Cosa fanno, rock? Bè, ognuno deve avere la libertà di fare quello che gli pare ma a me non piace il rock e la scelta del rock. Per un evento del genere serve qualcosa di spirituale, di ascetico... un inno".

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Morricone contro il metodo di insegnamento della musica a scuola scritto da .